Edizioni

 

la città del sole

“Apparirà allora che il mondo possiede

da tempo il sogno di una cosa di cui

deve soltanto possedere la coscienza

per possederla realmente”.

Karl Marx

 

Roberto Mazzanti

 

Dick Mazzanti…

 

vita di un torinese a ritmo di swing

 

 

 

ISBN: 978-88-8292-416-4

Formato: cm 14x21 – Pagine: 270 – Prezzo: € 20,00

 

 

Il racconto della vita di Riccardo “Dick” Mazzanti e della sua famiglia, si intreccia con quella dei suoi tanti amici musicisti e imprenditori; non è solo una raccolta di ricordi di famiglia ma anche la celebrazione della creatività piemontese. Un’occasione per una rilettura degli ultimi cento anni della storia di Torino, tra aneddoti e curiosità in un intreccio di memorie che raccontano della vita in città agli albori del Novecento, di dinamiche e tensioni tra le due guerre, della lotta partigiana, della liberazione, della rinascita, dagli anni del boom economico sino ai giorni nostri.

 

Un excursus sulla nascita del jazz torinese e, per estensione, di quello italiano.

 

Dick ha swingato per tutta la vita, con il sorriso di chi ce la mette tutta e ne trae piacere ed energia vitale, senza lasciarsi sopraffare dagli affanni quotidiani. Poco importava che si trovasse sul palco di un teatro o di un clubbino, in una cantina o in qualche salotto, davanti a due, venti o duecento persone. Ogni sua nota era genuinamente ed energicamente swing, così come lo è stata tutta la sua esistenza, in un equilibrio di ritmo, affetti, buonumore e creatività. «Il jazz deve avere swing e deve far battere il piede. È un linguaggio universale».

 

«Dick ha sempre avuto racchiuse in sé due doti fondamentali che non tutti gli artisti possiedono, ma che solo quelli veri hanno, e cioè una grande musicalità istintiva, gioiosa, e una innata capacità di trasmetterla al pubblico. È stato un grande comunicatore». (Alfredo Ponissi)

 

È riuscito a materializzare l’essenza del jazz, generando quella particolare carica dinamica che stimola e favorisce quello stato emozionale di pura empatìa per cui la musica di chi suona diviene al tempo stesso la musica di chi ascolta.

 

«Il suo ricordo non si sbiadirà, perché Dick è stato un esempio senza paragoni». (Giancarlo Roncaglia)

 

Edizioni

la città del sole

Vico Giuseppe Maffei, 4 – Napoli

redazione@lacittadelsole.net

cell. 3887761642