Edizioni

 

la città del sole

“Apparirà allora che il mondo possiede

da tempo il sogno di una cosa di cui

deve soltanto possedere la coscienza

per possederla realmente”.

Karl Marx

La foresta e gli alberi n. 40

 

Pedro de Alcântara Figueira

Nascita della Scienza Moderna

 

Descartes e il materialismo rivoluzionario

 

Traduzione di Marzia Terenzi Vicentini

 

 

ISBN: 978-88-8292-427-0

Pagine: 332 – Prezzo: € 25,00

 

 

Lo storico e filosofo brasiliano Pedro de Alcântara Figueira offre una prospettiva inedita sulla filosofia e la vita di Descartes dalla quale emerge la figura di un rivoluzionario capace di definire e difendere le idee della nuova classe borghese in ascesa nella lotta sempre più cruenta che si stava delineando contro gli assetti feudali, incamminati sulla strada del tramonto, ma ancora capaci di costituire un pericolo, non solo per le idee di chi si poneva a difesa del nuovo sistema sociale nascente, ma anche per la libertà e la vita stessa di questi coraggiosi alfieri del nuovo mondo che andava affermandosi. Cartesio in questa lotta all’ultimo sangue fra due forme di civiltà incompatibili è un protagonista attivo. Il metodo cartesiano è nuovo perché nasce dall’azione e dalla lotta di classi sociali nuove e lo steso “dubbio” non è mero e innocuo espediente metodologico, ma esprime la necessità di dubitare delle verità espressione  di un sistema di dominio che deve essere superato. Nell’opera dello studioso brasiliano emerge dunque la figura di un Descartes consapevole rivoluzionario, capace di delineare un’acuta e attenta strategia nella lotta contro il sistema dominante e contro l’apparato teologico che di questo sistema fungeva da giustificazione ideologica.

Il filosofo francese emerge come il rappresentante di quello che si può definire un “materialismo rivoluzionario”, non solo per le sue concezioni sull’animale-macchina, che anticipano le conclusioni cui perverrà il materialismo illuminista francese, ma come uomo capace di edificare una concezione del mondo volta a influire sui processi rivoluzionari di trasformazione della realtà. Nella lotta per la trasformazione della società Figueira mostra come la scienza non sia un elemento neutrale all’interno della lotta fra le classi, ma come diventi un’arma importante che finisce per assumere la configurazione di autentica scienza morale.

 

 

Pedro de Alcântara Figueira (Brasile, 1935), storico e docente universitario attualmente in pensione. È stato uno degli organizzatori della casa editrice Segesta, specializzata nella pubblicazione di libri classici di Economia Politica. Ha curato la traduzione e l’introduzione del volume Economistas Políticos (2001). Si dedica soprattutto allo studio della storia della scienza e delle sue basi sociali nei tempi moderni.

 

 

Edizioni

la città del sole

Vico Giuseppe Mffei, 4 – Napoli

redazione@lacittadelsole.net

cell. 3887761642