Edizioni

 

la città del sole

“Apparirà allora che il mondo possiede

da tempo il sogno di una cosa di cui

deve soltanto possedere la coscienza

per possederla realmente”.

Karl Marx

 

Pippo Battaglia

 

Storia di cinquant’anni

d’amore e…

 

 

ISBN: 978-88-8292-506-2

Formato: cm 13x21 – Pagine: 66 – Prezzo: € 12,00

 

 

 

Prefazione

 

Se n’è andata silenziosa senza far rumore, non percepì neppure che aveva chiuso la porta di casa. Con passo lieve è volata via. Non mi accorsi subito della sua assenza. È scomparsa come per magia e, com’era suo stile, in totale silenzio: una mattina assolata di luglio. Non mi ha neppure salutato. Sicché per un certo periodo di tempo supponevo che fosse in un’altra stanza impegnata in chissà quali faccende. Non immaginavo che la nuova vita, che aveva appena iniziato, l’affascinava e l’incantava a tal punto da farle dimenticare i decenni trascorsi assieme. Cinquant’anni vissuti intensamente sempre insieme. Non riesco ad immaginare e neppure a supporre che Lei, anche adesso mentre scrivo queste righe, non mi sia accanto.

Mi costa ammetterlo ma è la realtà: Lei non è qui con me. Non posso far altro che tentare di comprendere e far mie le cause per cui Lei è scomparsa. Ovviamente poteva fuggir via da me per mille ragioni, tutte plausibili, comprensibili e soprattutto accettabili. Era guerra tutti i giorni. E amore tutte le sere. Eravamo due pazzi oppure due amanti inusuali, di certo eravamo un po’ fuori dal comune modo di agire. Ci amavamo e poi ci odiavamo e poi ci amavamo e ci odiavamo: nulla tra noi era scontato e certo. E il tempo scorreva, passavano i mesi, gli anni, e noi non ci accorgevamo che, pur volendo, non riuscivamo a star lontani l’una dall’altro. Neppure un minuto quando si era liberi dal lavoro.

Suppongo che in questi momenti, curiosa com’è, starà esplorando un’altra dimensione, oppure è volata via in un’altra galassia; di certo so che è in qualche nuovo mondo, o forse vive in una nuova dimensione spazio-temporale, in qualche angolo remoto dell’universo. Non ho dubbi sul suo amore e dunque non mi avrebbe mai lasciato. Se non la vedo e non la sento non è per sua volontà: vi sarà qualcosa di insormontabile che la costringe a star lontana da me. Non riesco ad immaginare chi o cosa la trattenga. Ed è come se vivessimo in dimensioni parallele che, pur vicine, non ci permettono di comunicare. Non la vedo e non la sento da diversi giorni. Giorni che mi sembrano anni. La sua assenza non può uccidere il mio amore per Lei, anzi l’accresce, lo mitizza, lo fa divenire nella mia mente una strana fiaba che è stata vissuta intensamente giorno dopo giorno, ora dopo ora, dal lontano primo settembre 1968.

Da quel giorno in poi la mia vita, lentamente ma inesorabilmente, mutò radicalmente: non riuscivo più a pensare di fare qualcosa, anche banale e comune, senza di Lei; come può essere l’acquisto di una camicia. Immaginavo e, nella realtà, realizzavo tutto con Lei al mio fianco. Non concepivo, e soprattutto non mi gratificava più, fare qualcosa senza la sua compagnia. Chissà quale strano marchingegno fece in modo che l’esile filo che inizialmente ci univa divenisse nel corso dei giorni un laccio, che lentamente ma inesorabilmente si tramutò sino a divenire una gomena, e dopo poco tempo formò una fortissima catena.

Una strana, unica, peculiare catena, realizzata con un materiale etereo e pur potente, introvabile sul nostro pianeta, ma che soltanto sulla Terra si produce, ossia l’amore.

Oggi, a distanza di tanti decenni, posso affermare senza tema di smentite che è bello essere innamorati, e che è un sentimento eccezionale l’amore; ed è vero che il cielo lo si può toccare con un dito quando si ama e si è corrisposti con lo stesso sentimento, ed è forse così che si crea un potentissimo legame che soltanto la morte può purtroppo spezzare, e allo stesso tempo rendere mitico.

In realtà non sappiamo descrivere cosa sia il vero amore. È un forte sentimento che ha una valenza universale per tutti e nel contempo è peculiare a ciascuno di noi, innamoramento e amore vanno di pari passo, sono specifici e peculiari ad ogni persona. Anche gli stessi amanti provano l’uno per l’altro un sentimento simile e pur sempre specifico a ciascuno di loro. Purtroppo sono poche le coppie che sono unite soltanto e soprattutto da questo sentimento. Noi lo chiamiamo amore e in realtà è qualcosa che accomuna anima e corpo nel tentativo utopico di amalgamare l’uno e l’altro in un unico fisico e in un’unica mente.

 Questi input fanno sì che tutto il nostro essere e il nostro corpo ci diano la sensazione che diventino un tutt’uno con quello della persona amata, rendendola, in tal maniera, una parte di noi della quale non si può più fare a meno sino all’ultimo giorno della nostra vita.

 

 

 

 

Pippo Battaglia nel 1993 ha fondato a Palermo la Targa Giuseppe Piazzi, un premio internazionale per la ricerca scientifica e la divulgazione della scienza di cui è il presidente del Comitato scientifico e organizzatore. La Targa Piazzi per la ricerca è stata assegnata ad astrofisici che hanno compiuto notevoli scoperte e tra questi ricordiamo Jocelyn Bell, il Premio Nobel Steven Weinberg e Halton Arp e la Targa Giuseppe Piazzi per la divulgazione a Piero Angela al mensile Le scienze e ad altri noti divulgatori scientifici.

Pippo Battaglia è giornalista, nonché autore di diverse monografie, biografie e libri; tra questi il volume “C'è vita nell’universo” edito da Lindau, Torino nel 2008. Alcuni brani del volume sono stati indicati dal Ministero della pubblica istruzione come traccia del tema di lingua italiana 2010 nell'ambito scientifico, degli esami di maturità dell'anno 2010 assieme a stralci di alcuni testi a firma di Immanuel Kant, Stephen Hawking, Paul Davies e Steven J. Dick.

È autore di: Atlante dell'Universo, con Walter Ferreri, Tullio Regge e Guido Cossard, UTET e Garzanti, Torino 1997; Origine e fine dell'universo, con Margherita Hack e Walter Ferreri, UTET Libreria, Torino, 2002, 2004; L’idea del tempo, con Margherita Hack e Rosolino Buccheri, UTET Libreria, Torino, 2005; L’intelligenza Artificiale. Dagli automi ai robot «intelligenti», UTET Libreria, Torino, 2006; Leoluca Orlando racconta la mafia, UTET Libreria, Torino, 2007; Orlando erzahlt die mafia, Herder Werlag, Friburgo in Brisgovia, 2008; C’è vita nell'universo? Lindau, Torino, 2008; Lucean le stelle. Cenni di storia dell'astronomia di Sicilia, La Zisa edizioni, Palermo 2009; Il tempo di dire tempo. Per conoscere i segreti del tempo e la sua natura, Dario Flaccovio editore, Palermo 2010; Notevoli scoperte astronomiche, Bonanno Editore, Acireale- Roma 2011; L’astrofisica, Gli italiani e la politica. Interviste a Margherita Hack, Europa Edizioni, Roma 2014.

 

Edizioni

la città del sole

Vico Giuseppe Maffei, 4 – Napoli

redazione@lacittadelsole.net

cell. 3887761642